ANCI 2021

Dal 9 all’11 novembre 2021 Partecipazioni & Gestioni con Myrtha Pools e Aquamore è presente alla XXXVIII assemblea annuale ANCI, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani. 

“Rinasce l’Italia” è il tema del 2021. In questo scenario di ripartenza dopo la pandemia che ci ha colpito gli ultimi 18 mesi, porre “I Comuni al centro della nuova stagione” è l’obiettivo che si pongono le Amministrazioni del territorio. 

Proprio in quest’ottica, come da consolidata tradizione che ci ha visto presenti in ANCI dal 2014 al 2019, con l’edizione 2021 di nuovo in presenza ci proponiamo di continuare a rispondere con professionalità alle specifiche esigenze del settore dell’impiantistica sportiva, con lo sguardo volto al miglioramento e alla riqualificazione del territorio e del tessuto sociale. 

Durante l’Assemblea, siamo a disposizione per valutare idee e soluzioni finalizzate alla realizzazione di impianti natatori moderni ed efficienti a budget prestabilito, facendo ricorso agli strumenti normativi a disposizione della Pubblica Amministrazione. 

Inoltre, nell’occasione, potremo anche mostrare le nostre ultime realizzazioni di nuovi centri natatori, concepiti nell’ottica di creare una nuova concezione d’impianto, per vivere l’acqua in tutte le sue forme. 

SIAMO ALLO STAND N.42 DEL PALAVERDI DEL COMPLESSO FIERISTICO DI PARMA 

SPINEA: IL MODELLO DEL PPP APPLICATO AD UN INVESTIMENTO PRIVATO

Non è così scontato poter individuare Pubbliche Amministrazioni in grado di sostenere la propria quota di investimento nello sviluppo di operazioni di partenariato pubblico privato. La ristrettezza delle disponibilità economiche e finanziarie talvolta rappresenta un ostacolo insormontabile per il successo di un PPP. Individuare quindi anche forme differenti di copertura dell’investimento, in grado però di mutuare le logiche del partenariato pubblico privato, diventa una scelta decisiva per la buona riuscita di alcune operazioni.

E’ questo un approccio – certamente non nuovo ma recentemente affinato in termini di modello – abbiamo sviluppato come P&G nell’affrontare l’operazione di Spinea che, sviluppata nel 2020, nel 2021 ci ha portato in cantiere per la realizzazione del polo natatorio atteso da oltre trent’anni.

In questo scenario, il modello di P&G si inserisce perfettamente determinando una situazione win-win-win in cui, affiancandosi in ogni fase dell’operazione, proprio come nel modello tradizionale di PPP. Infatti:

  • Garantisce un valore alla Pubblica Amministrazione, in quando non è sufficiente costruire una struttura sportiva ma è necessario poi gestirla, con la certezza che la stessa resti un valore e non diventi un costo per la collettività;
  • Garantisce un valore all’investitore, indirizzandone le scelte realizzative e contribuendo a ridurre il costo che l’investimento sociale ha sul business plan di riferimento;
  • Garantisce a P&G la gestione di un Centro orientato al modello gestionale selezionato ed in grado di offrire stabilità nel tempo.

La realizzazione di tale infrastruttura, il cui cantiere è stato oggetto ad inizio ottobre di visita da parte di una delegazione della Commissione Europea di ACES Europe, ha contribuito al titolo di “Città Europea dello sport 2023” di cui Spinea potrà fregiarsi.

Il nuovo Centro Aquamore Spinea, che verrà aperto al pubblico a inizio 2022 vanta le piscine dei campioni, quelle delle grandi competizioni internazionali: la migliore tecnologia disponibile quella dei pannelli modulari in acciaio Myrtha Pools. L’investimento è stato realizzato mutuando le caratteristiche Piscine efficienti e sostenibili anche grazie alla riduzione di emissioni di CO2 rispetto alle piscine in cemento e alla mappatura della tecnologia Myrtha secondo i criteri del LEED. Piscine testate fin dalle prime fasi di progettazione grazie allo studio della Fluidodinamica Computazionale (CFD) per ottimizzare la circolazione dell’acqua.

AQUAMORE BOCCONI SPORT CENTER – INAUGRURATO IL NUOVO SPORT CENTER

Myrtha Pools e Partecipazioni & Gestioni sono fiere di aver contribuito alla realizzazione delle piscine dell’Aquamore Bocconi Sport Center, il centro natatorio all’interno del nuovo Campus Bocconi. Alla cerimonia di inaugurazione di sabato 18 settembre erano presenti atleti e autorità dello sport italiano che hanno sottolineato l’importanza del centro per lo sport universitario e per Milano. Il presidente del CONI Giovanni Malagò, che ha seguito step by step il progetto, lo ha definito “un capolavoro” e ha incoronato Filippo Magnini come “il miglior testimonial in assoluto di questa meravigliosa struttura con una piscina da 50 metri”. E proprio dall’ex-nuotatore sono arrivate le conferme del buon lavoro realizzato: “Una piscina stupenda, tecnologica e all’avanguardia. A Milano mancava una piscina così. Spero possa presto ospitare qualche rassegna o un meeting internazionale. Impianti del genere ne ho visti soltanto in America, speriamo sia il primo di tanti altri. Complimenti a chi ha realizzato questo impianto”. Per questo importante progetto Myrtha Pools è stata scelta grazie all’esperienza internazionale, alla sostenibilità dell’esclusiva tecnologia Myrtha e a un sistema di filtrazione smart capaci di ridurre rispettivamente fino al 50% le emissioni di CO2 (rispetto ai sistemi di costruzione tradizionali) e i consumi di acqua e di energia. Piscine, quelle targate Myrtha, omologate per le competizioni FINA e dotate di sistemi digitalizzati come le telecamere subacquee anti-annegamento Angel Eye e il Virtual Trainer, un sistema di luci a led per l’allenamento. Tecnologia all’avanguardia grazie all’esperienza che Myrtha Pools ha maturato in campo internazionale tra Mondiali e ben 5 edizioni dei Giochi Olimpici. Visibilmente emozionato, il presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli: “A me piace che il Bocconi Sport Center sia aperto al pubblico, magari anche ai nostri nuotatori paralimpici, e io da ex-nuotatore non posso che rimanere affascinato da questo impianto natatorio da 50m. Con questo genere di iniziative si fa bene al paese. Tutti i percorsi formativi universitari dovrebbero poter godere di spazi da dedicare ai nostri figli per lo sport”.  La piscina principale, visibile già dalla hall dell’edificio, è dotata inoltre di una parete mobile sdoppiata che consente di suddividere la piscina a seconda delle esigenze con corsie da 50 o da 25 metri, ma non solo. Mentre la piscina da 25m, oltre a poter essere usata come piscina da warm-up durante le competizioni, è perfetta anche per attività acquatiche come l’aquagym e l’aquabike. La piscina olimpionica più evoluta d’Italia è a Milano a disposizione non solo degli studenti dell’università Bocconi, ma di tutti i milanesi. Ancora una volta il connubio P&G. Myrtha Pool e Aquamores si conferma al fianco del nuoto, un valore aggiunto tangibile per i campioni di oggi e di domani.

La Gazzetta dello Sport del 19 settembre 2021: “Su tutto spicca la piscina da 50 metri su 10 corsie, gestita da Aquamore, con possibilità di allenamenti virtuali (…) e programmi di automatizzazione della filtrazione in base agli accessi e all’analisi continua della qualità dell’acqua. Nuotare a Milano, adesso, sarà più bello”

La Repubblica Milano del 19 settembre 2021: “Piscine del futuro fra le più evolute che esistano, di cui un’olimpionica coperta da 50 metri che a Milano non c’era”.

Il Corriere della Sera Milano del 19 settembre 2021: “Piscina hi-tech. Nel polo la prima vasca olimpionica di Milano”.

Swim Swam Italia del 18 settembre 2021: “Inaugurato il nuovo centro acquatico nel campus della Bocconi a Milano (…) Il centro nuovo acquatico Aquamore all’interno del campus ha piscine targate Myrtha Pools”.

La Gazzetta di Mantova del 17 settembre 2021: “Myrtha Pools firma le vasche del centro acquatico Bocconi: l’azienda è stata scelta per la sua esperienza internazionale e per la sostenibilità delle sue realizzazioni”.

La Gazzetta dello Sport del 16 settembre 2021: “Le piscine Bocconi, il sogno grandi eventi e un’idea di College USA”.

AQUAMORE BOCCONI SPORT CENTER APERTA AL PUBBLICO

In attesa dell’inaugurazione dell’intero Sport Center prevista a settembre, abbiamo aperto al pubblico l’Area Acqua dell’Aquamore Bocconi Sport Center.

La facility acquatica di Università Bocconi è aperta non solo al mondo universitario ma anche all’intera città.

Cuore pulsante del centro è la vasca olimpionica Myrtha che, insieme alla semiolimpionica da warm up, presenta caratteristiche senza eguali in Europa: filtrazione intelligente, ponte mobile sdoppiato, Virtual Trainer, sistema antiannegamento Angel Eye e Chlorinsitu Prominent per la produzione in loco dei prodotti per il trattamento dell’acqua rappresentano infatti solo alcuni dei tratti salienti delle vasche.

Ma oltre del valore iconico del progetto per location, prestigio del committente e contenuti tecnologici, vogliamo sottolineare il percorso che ha portato P&G ad essere prima suggeritori di una visione, poi fornitori ed infine gestori, in un processo armonico in cui le tessere del puzzle hanno trovato la loro naturale posizione, esattamente come avviene nelle operazioni di Partnerariato Pubblico Privato che abitualmente sviluppiamo sul territorio.

INAUGURATO IL CENTRO COMPLETO DI AQUAMORE SERIATE

Aquamore Seriate è realtà.

Con il completamento del lotto estivo, Aquamore Seriate è stato inaugurato nella sua configurazione definitiva che a seguito della demolizione del vecchio impianto ha consentito l’ampliamento dell’area verde a servizio delle attività estive.

L’operazione, realizzata in project financing con il Comune di Seriate, ha portato alla realizzazione del nuovo building indoor con due vasche Myrtha (25m e didattica) che si affiancano alla vasca fitness esistente e di un parco estivo attrezzato da 7.000mq dotato di vasca polifunzionale e spraypark sempre made in Myrtha.

Circa 5 milioni di euro il valore complessivo dell’investimento cui Partecipazioni & Gestioni ha contribuito con quasi 3 milioni di euro.

Dal punto di vista prettamente operativo, anche in ottica Pubblica Amministrazione, l’operazione è stata completata con successo perché, al netto della sospensione delle attività causa covid, ha visto la Società impegnata contemporaneamente nella gestione del vecchio centro e nella realizzazione del nuovo, in maniera da non interrompere mai il servizio all’utenza.

AGGIUDICATA L’OPERAZIONE DI RIVOLI

Partecipazioni & Gestioni insieme a Myrtha Pools, Consorzio Ercole e ICCrea Banca si è aggiudicata la riconversione del bocciodromo di Rivoli (TO) in centro natatorio e polisportivo. La proposta, che è stata presentata con lo strumento del leasing in costruendo, prevede la riconversione del bocciodromo, struttura non ultimata presente al centro della città, in un nuovo polo sportivo in grado di raccogliere le esigenze della popolazione non solo rivolesi, ma anche dei comuni limitrofi della cintura torinese.

Il quadro economico, di un importo prossimo ai 4 milioni, prevede la realizzazione di due vasche indoor di cui una semiolimpionica con tecnologia Myrtha, un’area fitness e un’area esterna con 2 campi da padel.

P&G si occuperà della gestione funzionale del bene per 20 anni a decorrere dal collaudo delle opere, garantendo tutti gli oneri inclusa la manutenzione ordinaria e straordinaria e remunerando alla Pubblica Amministrazione un canone di locazione utile a ridurre sensibilmente l’impatto della rata di leasing.

L’obiettivo è aprire il centro all’utenza a settembre 2023.

P&G AL POLITECNICO DI MILANO

Partecipazioni & Gestioni e Myrtha Pools sono intervenute alla IV Edizione del Master di I e II livello in Progettazione Costruzione e Gestione delle Infrastrutture Sportive organizzato dal Politecnico di Milano.

Il nostro intervento è stato orientato a condividere l’esperienza che abbiamo maturato in un settore così complesso per affrontare la progettazione in maniera sempre più trasversale, riunendo intorno al tavolo competenze e professionalità diverse.

Crediamo infatti che avere la possibilità di fare cultura e portare il punto di vista del soggetto privato che investe in impiantistica sportiva, infatti, sia l’unica chiave per incrementare le possibilità di successo di operazioni così complesse e strategiche.

ANDALO LIFE, LA RIQUALIFICAZIONE GUIDATA DALLA VISIONE GESTIONALE

Nel parco sportivo del centro dolomitico, a mille metri di altezza, l’impianto comunale dedicato al nuoto è stato radicalmente rinnovato trasformandolo in un parco acquatico per tutta la famiglia.

Con l’intervento di natura strutturale che ha reso necessaria la realizzazione della nuova copertura, come P&G abbiamo supportato Myrtha Pools nel proporre alla committenza i contenuti più idonei alla gestione. Questo ruolo consulenziale ci ha consentito infatti di offrire al gestore di territorio (la società municipalizzata) una revisione degli spazi finalizzata ad ampliare l’offerta di servizi alla cittadinanza.

La riconfigurazione della vasca nuotatori ed il nuovo spray park

La vasca sportiva (vasca nuotatori) da 25 m ed 8 corsie è stata riconfigurata per realizzare un’area riservata al gioco in acqua di bambini allestita con 13 giochi/attrazioni.

La nuova area denominata “spray park” ha uno specchio d’acqua di superficie 160m² circa (25.025×6.390 m) e profondità limitata a soli 15 cm. La vasca nuotatori di lunghezza immutata (25.025 m) è stata quindi ridotta in larghezza a 10.230 m e vi possono essere individuate 5 corsie regolamentari.

Le due aree, che sono in continuità idraulica, sono separate da elementi separatori.

La nuova vasca relax esterna

Nell’area esterna alla piscina sportiva, ma direttamente accessibile dall’interno attraverso un canale di collegamento, è stata realizzata una vasca relax. La nuova vasca è collocata ad ovest della vasca nuotatori ed ha una dimensione dello specchio d’acqua di 7×9 m con una profondità d’acqua di 0.90 m. La vasca relax è dotata di sedute attrezzate con lanci d’acqua per idromassaggi orizzontali e verticali e fontane cervicali.

L’accesso alla nuova vasca può avvenire sia attraverso un canale interno collocato nel nuovo winter garden che attraverso il solarium esterno.

AQUAMORE SERIATE, IL CENTRO INDOOR APRE AL PUBBLICO

Con l’inizio di tutte le attività, è stato ufficialmente aperto al pubblico il centro indoor di Aquamore Seriate.

La realizzazione del nuovo centro, che dispone di 3 vasche di cui una semiolimpionica con tecnologia Myrtha Pools, è stata eseguita mantenendo in funzione anche l’adiacente vecchio impianto, per garantire la continuità dei servizi presso la cittadinanza.

La continuità del servizio è stata una delle vere sfide di questo progetto: l’impegno condiviso da Partecipazioni & Gestioni e dall’Amministrazione Pubblica è stato infatti di non dismettere il precedente impianto, realizzato negli Anni Ottanta, fino alla conclusione dei lavori del nuovo Centro.

Sfida non banale da tutti i punti di vista (tecnologico e di mantenimento in esercizio del vecchio impianto, progettuale e realizzativo del nuovo realizzato in un’area di cantiere certamente non comoda) ma che abbiamo deciso di raccogliere con fermezza, in quanto consapevoli del valore sociale dei servizi che era fondamentale non interrompere.

AQUAMORE ABBIATEGRASSO, ARRIVA LA FIRMA DEL CONTRATTO

E’ stato firmato ieri, 18 giugno, il contratto per la realizzazione del nuovo impianto natatorio ad Abbiategrasso e per la relativa gestione. L’impianto sarà composto da tre piscine coperte e da una esterna, sull’area dell’attualmente esistente piscina Anna Frank.

Il contratto, rogato dal segretario comunale dott. Lorenzo Olivieri, prevede un quadro economico complessivo di 5.075.319,88 euro per la costruzione dell’impianto. Per l’attività di gestione è previsto un corrispettivo annuale a favore del Comune di euro 115.000.

La realizzazione dell’intervento avviene attraverso la formula di leasing, in base alla quale il Comune verserà la rata annuale calcolata sulla base ventennale del piano finanziario. Va precisato però che il costo complessivo di realizzazione sarà ridotto anche sulla base dell’efficientamento energetico, che comporterà un contributo statale a favore del Comune.

Presenti all’atto della firma il sindaco Cesare Nai, il vicesindaco Roberto Albetti, e l’ATI costituita oltre che da Myrtha Pools e Partecipazioni & Gestioni anche da Iccrea Bancaimpresa, Italimpresa e Pederzani Impianti.

Terminato quindi l’iter burocratico necessario, è tutto pronto ora per l’inizio dei lavori che puntano a garantire il nuovo centro disponibile alla cittadinanza per la stagione estiva 2022.

 

“Oggi con la firma di questo contratto diamo inizio alla fase esecutiva di costruzione della attesa piscina, certi che sia l’esecuzione che i tempi saranno rispettati da parte della società costruttrice” commenta il vicesindaco Albetti “Continuiamo il nostro lavoro, pur nelle difficoltà economiche e strutturali di questo periodo storico, certi e decisi nel lavoro di cambiamento della nostra città”.

“Oggi è un giorno importante per la nostra città” aggiunge il sindaco Cesare Nai “possiamo finalmente dare il via al progetto promesso ai nostri cittadini, per restituire loro una struttura tanto importante e tanto attesa”.